Commenti sul Pepper 2nd Music Fest

Appena rientrato, scrivo subito questo intervento per mantenere vivo il ricordo del secondo concerto della serie Pepper.
C’è da dire che è stato senza dubbio migliore del primo e la cosa più importante che ho capito è che un maggiore impegno nell’organizzazione pre-concerto non implica necessariamente una buona riuscita di questo. Questa volta, infatti, nell’organizzazione mi sono impegnato molto meno, ma il risultato è stato ottimo, se non migliore rispetto al primo. In certe occasioni bisogna avere la prontezza e la lucidità di risolvere problemi e di organizzarsi al momento, poichè quasi sempre mi è capitato che tentando di programmare tutto, poco e niente va come lo si è programmato, rendendo inutile tutto il lavoro precedente. Bisogna quindi fare forza sui punti principali e tralasciare le cose che poi vanno viste il giorno stesso del concerto.
Rispetto al primo non c’è stato service (ma il mixer per voce, gentilmente concesso da quel gran uomo che è il padre della mia Annie), non ci sono stati effetti con le luci, non c’è stata vendita di vino e birra (dietro il quale c’è bisogno di più organizzazione e non ne avevo il tempo), non c’è stata una degna pulizia del locale (ma è stata sufficiente… il locale pulito non è il locale), non sono state appese locandine (compensata da un’efficiente passa-parola su internet) e ha suonato il gruppo di walter (xD). Tutte cose negative che però non hanno tolto divertimento e partecipazione alla festa, anzi, forse non erano neanche tanto importanti.
Scherzi a parte, tutti i gruppi sono stati  fantastici, compreso il gruppo di walter e c’è stato un grande afflusso di gente. In realtà me ne aspettavo di meno, ma meglio così. E’ stato un peccato per lo pseudo-guasto al mixer, causato da gente che, poichè ubriaca, si diverte a girare disturbando e facendo danno… Gli ultimi due gruppi per colpa loro hanno suonato con un’altra cassa, che ha completamente distrutto la qualità del suono della voce… Riguardo al mixer non s’è rotto nulla, ma era solo una manopola spostata che non faceva funzionare le casse xD.
Dal punto di vista personale, mi sono divertito tantissimo anche se ho bevuto poco (perchè sono stato più impegnato)… Dopo il sound-check estremamente ritardato di ore, finalmente i Contagio hanno iniziato a suonare verso le 9 e mezzo. Il locale, intanto, si riempiva sulle note di "Breakin’ the Law" e i Contagio hanno dato nuovamente la giusta carica alla gente. In seguito gli Overcharge danno prova della loro bravura, anche se da poco hanno cambiato la loro formazione con vanni al basso. Durante l’esibizione degli Overcharge iniziano i problemi: Annie col mal di gola, marika si sente male e scopre addirittura di avere la febbre, gab e mariangela a pochi minuti dall’inizio sono spariti e a me fortunatamente niente… a parte un po’ di fame xD. Per fortuna i problemi si risolvono: Annie cura il suo mal di gola con i potenti metodi di marika, che intanto si riprende con una birra e riusciamo a trovare mariangela e gab (in realtà vengono loro). Tocca a noi! L’ansia rispetto al primo Pepper è molto minore, ma l’esaltazione identica. Iniziamo con l’immancabile "Blues", per poi continuare con la "N° 2", la "Ballata", la cover "What’s Up" dei "4 Non Blondes", "Seventeen" dove riusciamo a improvvisare su una parte che ci era uscita diversa dal solito, la cover "Mad World" di "Gary Jules" con me alla tastiera legata alla quasi ormai odiata "Light My Fire" dei Doors (xD) dove Rael mi ha fatto una sorpresa e ha improvvisato perfettamente alla batteria e per dare la carica finale, la famosissima "Should I Stay or Should I Go" dei Clash. Il dopo-concerto è stato logicamente fantastico, a seguire i gruppi restanti sul divano con Annie (che è stata bravissima anche se non ho capito se poi le è passato il mal di gola o no). Mi dispiace per marika che è dovuta subito tornare a casa per la febbre, poverina, ma che malgrado la sua situazione ha cantato divinamente…  Un complimento va anche agli Omega e i The Spectator dei quali mi è piaciuto molto lo stile.
Bè, anche se potrei dire altro, penso che basti per rendere l’idea di quanto sia stato bello questo concerto… Ringrazio di cuore tutti coloro che sono venuti… Spero di poterne organizzare un’altro al più presto. Buonanotte.

Annunci
Questa voce è stata pubblicata in Concerti. Contrassegna il permalink.

8 risposte a Commenti sul Pepper 2nd Music Fest

  1. Annie ha detto:

    Il mio nome è l\’unico in cui hai usato la prima lettera maiuscola. ^^

  2. Antonio ha detto:

    Esatto Giulio gay bel concertazzo , senti nn riesco a scrivere un commento più sensato perchè c\’ho la testa ke mi gira……ciaoooooo
     
     
     
     
     
     
     
     
    GAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAYYYYYYYYYYYYYYYYYYYYYY

  3. Antonio ha detto:

    E cmq BREAKING E NN BREAKIN

  4. Pierclaudio ha detto:

    con l\’apostrofo si può eliminare la G… Giulio anche se ero a 800 km di distanza ero lo stesso lì a sistemarti le aste dei piatti come l\’altra volta xD grande la mia rockstar preferitaaaaa dio

  5. Antonio ha detto:

    X Pierclaudio NOOOOOOOOOOOOOO!!! Se una canzone si chiama BREAKING THE LAW si chiama cosi e basta, e come se io anzike chiamare te Pierclaudio ti chiamassi Pieroclaudio!!! HAI CAPITO???si…..ok…nn hai capito???Ah no….si…perchè….ho gli esami…stress???no solo paura…afraid….afraid to shoot strangers….

  6. serena ha detto:

    al bar a bere, al bar a bere, al bar a bere, a bere al bar…al bar a bere, al bar a bere, al bar a bere, a bere al bar….
    AHUAHUAHHAUHAUHAUHUHUAHUAHUAHUAH bellissima…è + bella sta canzone di quella ke avete suonato…asd skuuuuuueezzzo…..buscìa…ahahh sono tutte e due belle..  ahahah….  madò se nn sento sta canzone mi sento male…ormai è na droga!!!! o.O  ooh cuozzo!!

  7. serena ha detto:

    complimentoni ai the spectator…molto bruuavii!! anzi miticooooooo!!! XD

  8. Mario ha detto:

    Complimenti Giul… non avrei mai creduto ke dietro al Pepper ci potesse essere un movimento così grande ( e non solo di organizzazione, ma anche di ragazzi e ragazze che non aspettano altro che assistere alla serata ed immergersi nella musica espressa)
    Faccio i complimenti alla band di Walter, chi l\’avrebbe mai detto? bravo Walterì!
     
    Purtroppo non sono rimasto molto tempo al locale, ma quel mordi e fuggi mi è bastato per tastare la qualità del prodotto
     
    Grande Giulio!

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...